sabato 2 marzo 2013

Parte la campagna salvataggio rospi


Primavera, tempo del risveglio per molti animali.
 
Fra questi ci sono rane e rospi, che usciti dal letargo invernale si dirigono dalle montagne  e dalle colline al fondovalle per accoppiarsi.
Qui devono raggiungere i laghetti o semplicemente degli stagni, accoppiarsi, depporre le uova e poi tornare su nei monti.
Durante questo viaggio incontreranno molti pericoli ma il principale è rappresentato dalle auto.
Molti tragitti di migrazione si trovano su strade di grande percorrenza, per cui durante l'attraversamento molti animali perdono la vita.
 
Per questo da molti anni ,fin dal lontano 1992, il Centro Studi Arcadia si occupa dello
"Studio, Gestione, Promozione e Documentazione di Iniziative di Conservazione della Piccola Fauna", dalle due località iniziali di salvataggio si è passati alle oltre 50 località attuali.
Chi si occupa dei salvataggi sono gruppi, associazioni,guardie ecologiche volontarie ma anche privati cittadini che, a titolo volontario, si impegnano per mesi in questa attività.
 
 

                                                      Non lasciamo che facciano questa fine....
 
L'attività vera e propria
A primavera quando si sciolgono le nevi, aumentano le temperature e ci sono le prime piogge ,iniziano le migrazioni degli anfibi.
Sono necessari: guanti in lattice (per non rovinare la delicata pelle dei rospi); pila (il più potente possibile); secchio (per introdurvi momentaneamente i rospi); giubbetto catarifrangente (per la vostra sicurezza).
Gli orari sono quelli serali, quando si fa buio gli animali iniziano a spostarsi.
E' utile coprire gli orari di maggior traffico quindi fin verso le 22.
Si esce nelle sere di pioggia quindi è utile anche un impermeabile.



                                                   dai una mano anche tu !!!
 

È un'esperienza utile ed entusiasmante. Non privatevi della possibilità di salvare molte vite.
In provincia di Sondrio ci sono vari luoghi interessati al fenomeno.
Uno di questi è sulla strada Valeriana nel tratto da Berbenno in località Torchi fino ad Ardenno.
Chi volesse partecipare a questa importante opera di volontariato ci contatti alla nostra mail sondrioveg@libero.it 
 
Ora un articolo dell'Eco di Bergamo sui salvataggi ad Endine, in 20 anni solo in quei posti sono stati salvati 800.000 rospi.

Nessun commento:

Posta un commento